Anche quest’anno, il calendario degli appuntamenti pensati per gli istituti di ogni ordine e grado è molto fitto e AVIS si prepara ad un nuovo anno scolastico.

Già dai primi mesi di ottobre e novembre sono previsti degli incontri in tutte le scuole aderenti della provincia di Ravenna, dove i volontari dell’Associazione porteranno in aula i valori dell’educazione civica, della cittadinanza civica e del volontariato, raccontando l’importanza della cultura del dono e il significato profondo della donazione del sangue e del plasma.

Ogni intervento è studiato e adattato in relazione alla classe: con i ragazzi delle scuole primarie sono previsti giochi di ruolo e qualche nozione di base sulle componenti del sangue e del nostro sistema circolatorio, mentre con gli alunni delle secondarie di primo grado si potranno trattare già temi più specifici sul ruolo del donatore e della donazione.

Con le classi degli istituti secondari di secondo grado invece si parlerà di argomenti più complessi come le malattie sessualmente trasmissibili o i falsi miti sulla donazione e ci sarà la possibilità di prenotare una visita di controllo per scoprire il proprio gruppo sanguigno e decidere successivamente, una volta accertata l’idoneità, di diventare donatore.
Solitamente l’80% di chi partecipa a questi incontri scolastici sceglie poi di donare e di far parte del mondo di AVIS: un dato sicuramente favorevole che incrementa tra i giovanissimi un circolo virtuoso di solidarietà e impegno civico e che spesso coinvolge anche le famiglie degli stessi alunni.

Sempre nei primi mesi dell’anno scolastico l’AVIS Provinciale Ravenna sarà impegnata in un ulteriore progetto, organizzato dall’AVIS Nazionale e rivolto a sessanta scuole di dieci regioni italiane.

L’Istituto Alfredo Oriani di Faenza è una tra le nove scuole selezionate in tutta l’Emilia-Romagna e sarà chiamato a realizzare un game elettronico, con il supporto di liberi professionisti del settore e i volontari dell’AVIS che avranno il ruolo di tutor in tutte le fasi del progetto.

Verranno coinvolte due classi di terza con compiti e obiettivi differenti: la prima si occuperà della parte pratica e tecnica, mentre la seconda controllerà il lavoro svolto dai compagni.

Per la primavera 2023 è invece in programma un concorso pensato esclusivamente per gli istituti grafici, tecnici e artistici della provincia di Ravenna, dove i ragazzi delle classi aderenti potranno esprimere la loro fantasia nella creazione di illustrazioni a tema sociale per il calendario 2023 dell’Associazione.

Infine, l’Associazione ha raggiunto un ulteriore traguardo in termini di visibilità e prestigio: è rientrata nel catalogo formativo redatto dal Comune di Ravenna e nel catalogo del Centro di Servizi per il Volontariato Volontà Romagna che, dal 2022, ha vinto il bando per gestire tutte le associazioni di volontariato della Romagna.