Avis da sempre supporta il coinvolgimento dei giovani nelle attività dell’associazione e da quest’anno aggiunge un nuovo prezioso componente alla sua squadra.

Marco Gaspari, 25enne appassionato di cinema e storia, è di Voltana di Lugo e sarà per 12 mesi in sede a Ravenna per svolgere il Servizio Civile Nazionale.

Gli abbiamo fatto qualche domanda per conoscerlo meglio!

Ciao Marco, perché hai scelto di fare domanda per il Servizio Civile Nazionale in AVIS?

Dopo la mia laurea triennale in Lingue e Letterature Straniere all’Università di Ferrara, avevo voglia di intraprendere un nuovo percorso utile e stimolante, dal punto di vista lavorativo e non solo.
Così mi sono informato sulle opportunità che offriva il Servizio Civile Nazionale e convinto anche dall’esperienza positiva di mia sorella che l’aveva già fatto a Modena, ho iniziato a valutare i progetti che potevano fare al caso mio.
Conoscendo già la realtà dell’AVIS ed essendomi sempre trovato bene, fare domanda per la sede di Ravenna mi è subito sembrata la scelta giusta per me.

Come sono andati questi primi mesi? È come te l’aspettavi?

Ho iniziato il mio Servizio Civile il 27 giugno, ora sono passati un paio di mesi e posso dire che mi trovo molto bene.
La proposta di progetto mi aveva colpito fin dal primo momento e la trovavo in linea con i miei interessi, ma ho comunque scelto di iniziare questo percorso senza troppe aspettative, con la curiosità di scoprire giorno dopo giorno quello che sarebbe successo.
L’atmosfera in sede è tranquilla e rilassata, riesco così ad imparare in fretta e a ricevere sempre un feedback sul mio lavoro, senza nessun tipo di pressione.
Si percepisce come tutti siano impegnati con autenticità nella causa in prima persona e questo è di grande stimolo per me.

Come si svolge la tua giornata tipo?

Sono in sede dalle ore 8 alle 13 per cinque giorni alla settimana, con la possibilità di qualche evento extra nel weekend e nell’arco della giornata ho vari compiti differenti da svolgere. Ad esempio il giovedì, se c’è solo una persona in accettazione, sono impegnato tutta la mattina nelle attività di normale amministrazione come: aggiornare lo schedario, gestire le telefonate in entrate, organizzare i libretti dei donatori e occuparmi di tutto quello che riguarda le spedizioni. Poi all’occorrenza ho fatto anche i vari viaggi con il pulmino, nella città di Ravenna, per consegnare gli ECG eseguiti ai donatori e ricevere quelli già refertati. Questo tipo di esame è una routine per chi fa parte del mondo di AVIS.
L’ultima ora, dalle ore 12 alle 13, è invece dedicata alle chiamate ai donatori per controllare le loro ultime donazioni o per verificare la loro disponibilità per donare in una sede specifica nei giorni di raccolta programmati. Cerchiamo, dove possibile, di riempire tutte le fasce orarie per ottimizzare i tempi.
Infine mi occupo del canale Instagram ufficiale di Avis Provinciale Ravenna, postando e seguendo le attività in programma!

Eri già un donatore?

Sì, sono donatore da sei anni e faccio riferimento alla sede di Lugo, che è più comoda, ma ho sempre frequentato anche Ravenna per motivi di studio e amicizia. Per motivi di salute, posso donare solo il plasma e lo faccio all’incirca quattro volte all’anno, ogni prelievo dura un’oretta.

Grazie mille Marco e buon Servizio Civile!