Fattore VIII: il contributo AVIS per l’Afghanistan

/Fattore VIII: il contributo AVIS per l’Afghanistan

Si rinnova l’azione di solidarietà internazionale dell’AVIS per il Progetto di Cooperazione internazionale in Afghanistan, coordinato dal Ministero della Salute insieme al Centro Nazionale Sangue: un fiore all’occhiello delle attività messe in campo dal Sistema Sangue emiliano romagnolo e motivo di grande orgoglio per donatori ed istituzioni.

L’importante contributo di quest’anno ha consentito l’invio in Afghanistan di emoderivati di Fattore VIII e IX, per un totale di 1.500 flaconi (pari ad 1 milione e mezzo di unità eccedenti di Fattore VIII), che hanno reso possibile la cura di 439 pazienti affetti da emofilia, in gran parte bambini, dell’Ospedale Pediatrico Indira Ghandi e dell’Ospedale Esteqlal a Kabul.

Per l’impegno profuso sono arrivati ancora una volta i sentiti ringraziamenti del Ministero della Salute afghana Dott. Arif Oryakhail con una lettera ufficiale rivolta all’AVIS e a quanti dell’Associazione collaborano fattivamente alla realizzazione e al raggiungimento di un obiettivo così nobile ed importante.

2018-05-24T12:55:37+00:00